<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
giovedì 06 agosto 2020 | 03:21
 Edizione del 07/02/2011
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Speciale S. Faustino di Sarezzo
 Speciale S. VALENTINO
 Appartamento in vendita
 Attualità
 Carta sprecata
 Sport
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





Biografie non autorizzate
È dura vivere in tre, in una cella quattro per due, standoci per ventidue ore. Ti vengono strane idee, ed allora per sopravvivere capita di essere attraversati da pensieri strani, tipo la voglia di scrivere biografie non autorizzate. Così, tanto per strangolare il tempo. Per ora abbiamo ricevuto solo titoli, non è azzardato arguire che man mano, oltre ai titoli, ci giungano le naturali estensioni

Amo chiunque odia. Sallusti.
P3, un branco di idioti. Gelli.
Irak, 900.000 effetti collaterali morti. Bush Junior.
Sterminare con dolcezza. Condoleeza Rice.
I bambini vanno adulterati da piccoli. Un pubblicitario.
Ladroni a casa nostra. Un leghista pentito.
Abbiamo piantato una bandiera sulla Duna. Un Agnelli.
Asino chi non rilegge. Pasolini.
Il non lavoro rende liberi. Marchionne.
Le verità di un bugiardo. Berlusconi.
Sotto le macerie niente. Bondi.
Cosa mia, cosa tua, cosa nostra. Dell’Utri.
Fino all’ultimo cannolo. Cuffaro.
La sesta colonna. Dalailema
Vivere il comunismo (con ventimila euro al mese). Fassino.
Vivere all’ombra del comunismo (con quarantamila euro al mese). Moglie di Fassino.
A morte i congiuntivi. Di Pietro.
Moro è morto per i nostri peccati. Casini.
Un cervello in fuga. Gasparri.
A nostra insaputa. Scaiola.
Viva l’itagliano! Matteoli.
Traditore di tutti. Fini.
Potere è castità (castità provvisoria). Formigoni.
Morti di sponda. Calderoni.
La mia Padania per una cavalla. Bossi.
Preferirei di no. Prodi.
Un uomo colto sul Fatto. Travaglio.
È vero! Ho un bel di dietro. Belpietro.
Ho visto cose. D’Addario.
Gli operai? E chi se ne frega. Bonanni.
Solitudine sulla trans-brasiliana. Elkann.
Sette case per un solo nano. Brunetta.
La modestia di Superbone. Tremonti.
Historia di un commesso viaggiatore. Frattini.
Dio è con noi. E anche Jhonny Walker. Bush.
Little woman and Big Horne. Clinton.
Ai servizi delle loro U.S. maestà. Pollari.
Sequestro un uomo. Riina.
Un uomo tutto di un pizzo. Provengano.
Tutto su mio padre. Forse. Ciancimino Massimo.
Morte annunciata con anteprima. Falcone.
Colluso con la Mafia? È vero il contrario! Andreotti.
Non sono razzista! Sono loro che sono negri. Borghezio.
Lasciate che i pargoli vengano a me. Un vescovo.
La statua della Libertà ha preso il largo. Obama.
L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. Nero. Anonimo.
Dopo il Gladio, lo Scudo. Cossiga.
I giornali? Fateli serali. Capezzone.
Di lì, di qua, di là. Pannella.
Non volevo volare. Pinelli.
Confesso che ho fumato. Camilleri.
Tutti innocenti, ma non gli studenti. Maroni.
AlouqS, come ti rivolto la Squola. Gelmini.
Perito sotto il crollo di un plastico. Vespa.
Servo, ma non di un padrone. Minzolini.
Sono morto per un pugno di euro. Operaio Thyssen
L’Italia è stata tagliata. Un vecchio pusher.
Le avventure di una nipote illegittima. Ruby
Abollire gli intellettuali. Gasparri.
Dio è con noi! E anche l’otto per mille. Ratzinger.
Da un calendario a Montecitorio. Carfagna.
Da balilla a vaiassa in sole due mosse. Mussolini Alessandra.
Prestare l’ambiente ad usura. Prestigiacomo.
Parole, parole, non ho altro potere. Napolitano.
CEI, cattolici eticamente inesistenti. Un ateo.
Abbiamo creato un milione di posti di lavoro. In meno. Anonimo.
A loro mille eurini, a noi solo santini. Una suora di clausura.
La mia Africa. Ma anche no. Veltroni.
La legge è uguale per tutti. È la giustizia che è diversa. Mavalà Ghedini.
Da maschio alfa, a maschietto Alfano. Anonimo.
Io sono leggenda! Scilipoti.
Attaccato ai valori. Poggiolini.
Non sono in vendita! Caso mai in affitto. Razzi.
Sono il miglior giudice di me stesso. Berlusconi.
Colui che si prende sempre la colpa. Berlusconi Paolo.
Salvato da un pre-giudizio. Casentino.
In questa Italia non ci torno. Moro.
Inidoneo per buona Costituzione. Scalfaro.
Mussolini ordinava ai treni di essere in orario, io sono antifascista. Moretti.
Per amore di una madre, morire di S.S. Borsellino.
Le mie idee non sono in vendita, ma anche sì. Feltri.
Quattro cammelli per una escort. Gheddafi.
Quattro escort per un gasdotto. Putin.
Una botte piena e il marito ubriaco. Moglie di Eltsin.
A Hitler ho insegnato tutto io. Stalin.
Stalin? Ma vaffanculo. Lenin.
Una stagista in ginocchio. Lewinsky
Il Nord ai nordici, il Sud ai sudici. Borghezio.
L’unico Agnelli buono, è l’Agnelli che è morto. Un operaio Fiat.
Sono un cowboy, conduco vacche. Mora Lele.
Io fotografo, tu ricatti, egli riscuote. Corona.
Un amore all’Inferno. Veronica Lario.
Giuro che non la rifaccio. Garibaldi.
Bau, bau. Una vita in versi. Bondi
Dio e il Vaticano, due rette parallele. Turoldo.
Aprite le case chiuse, chiudete le chiese aperte. Padre Galassia.
Volevo fare l’imbianchino, ma gli ebrei mi hanno rubato i pennelli. Hitler.
Le mie pagelle. Ecco perchè ho bruciato i libri. Goebells.
Non ho mandato Nessuno in Russia. Mussolini.
Tutti avevano un nome. Ho perso il pungiglione, mi è rimasta la lingua. Vespa.
Il “Sangue dei vinti”? Ve lo siete bevuto. Pansa.
Cocaina? Avevo chiesto del bicarbonato. Un senatore.
Cosa penso? Chiedete a mio padre. Il Trota.
E dovremmo pure dirvi grazie. Un bambino.
Vomito, ergo sum. Un cittadino.
Giornalista? Piano con gli insulti. Feltri.
I porci non erano solo nella baia. Kennedy
Gli agnelli brucano l’erba voglio. Un operaio Fiat.
Scelta perché intelligente. Una velina.
Meno vendo, più guadagno. Marchionne.
Le confessioni di un ornitologo: “Amo le passere scopaiole". Fede


A quanto pare, non tutta la galera vien per nuocere.


Jo Dallera


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca