<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
domenica 23 settembre 2018 | 09:23
 Edizione del 19/02/2018
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Cooperativa l'aquilone
 IL GIORNALE DI LUMEZZANE
 Associazione Artigiani
 Armando Dolcini
 Speciale S. Faustino di Sarezzo
 Gocce di storia
 IWA NORIMBERGA
 ASSOCIAZIONE TENNIS GARDONE V.T.
 Elezioni 4 Marzo
 Attualità
 Carta sprecata
 Spettacoli
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





“GOCCE DI STORIA”
ricerche e proposte di tradizioni e cultura locale a cura di Ados Fiordeo Sedaboni
Leggi l'articolo completo in forma testuale ( clicca qui )



“GOCCE DI STORIA”
( VERSIONE TESTUALE )

Morte di un carbonaio forestiero
1773 agosto 6
Un’annotazione del registro dei morti della parrocchia di Pezzaze,sotto la data del 6 agosto 1773. Attesta che Giovanni Ruggeri, bergamasco di S.Martino, di anni 18 muore improvvisamente “sul Poiato nella pagarola” intento al suo lavoro di carbonaio e che il medesimo riceve cristiana sepoltura a Pezzaze.

Alcune regole per il bestiame caprino
1773 novembre 21
Nel 1173 il Consiglio comunale, rifacendosi a normative precedenti ed alla Terminazione Pisani del 20 febbraio 1766, stabilisce il divieto di “tener o far tener” o in qualunque modo “alimentar anco ne propri beni tal maledetta sorte di bestiame caprino”. La deliberazione consigliare viene pubblicata in giorno festivo, dopo la messa parrocchiale, “alli luoghi insoliti “ in Lavone e Pezzaze-

Per una capra da latte ed il medico Porteri
1774 aprile 26
Il Consiglio comunale concede al console Matteo Facchini “ di tener una capra da latte per il sollievo di sua infermità “ sentita la testimonianza “del Sig. madico Porteri.

Contro un ignoto piromane
1775 giugno 25
“Essendo stata abbrucciata una Casina nella valle dei “FO”, viene deliberato di denunciare il fatto “all’ufficio Criminale di Brescia” e di fare in modo che, che dopo aver ritrovato il delinquente, lo stesso sia opportunamente castigato.

Un ciliegio fatale
1775 luglio 26
Apprendiamo dal registro dei morti dell’archivio parrocchiale di Pezzaze che il reverendo don Giovanni Bertussi, Cappellano di Mondaro” muore improvvisamente perché “caduto da una sereza “e che viene sepolto, all’età di anni 38 nella “Chiesa vecchia” secondo le consuetudini del tempo.


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca